GINO PELLEGRINI

"LA PITTURA PUÒ CAMBIARE LE COSE IN PUNTA DI PIEDI"

13 Agosto 1940 - 19 Dicembre 2014

"Il paesaggio è fatto di tanti piccoli particolari, come un grande mosaico di piccole tessere che compongono tutte assieme meravigliose figure. Occorre esaminarlo pensando di guardare attraverso una lente, per scoprirne l'intima armonica composizione. Una foglia, una bacca, un ramoscello, la corteccia degli alberi, un filo d'erba .. visti da vicino rivelano una inattesa varietà di colori e di forme sui quali lavorare all'infinito, elementi minimali di un grande disegno da scomporre e ricomporre esaltandone i contorni con l'impiego del fuori-scala ed immergendosi nella bellezza dei cromatismi. E proprio nell'autunno essi si accendono e risplendono di più. Basta solo coglierli e fermarli."

Gino Pellegrini

LE OPERE
STABILI A SAVIGNO

LE OPERE
SCENOGRAFIE

LE OPERE
MOSTRE FOTOGRAFICHE

MATERIALE
INFORMATIVO

MAIN
SPONSOR

APPENNINO FOOD

Il Festival è possibile grazie a: